Proiezione film Stonewall, 1995

stonewall bergamo pride

Il 28 giugno iniziarono i moti di Stonewall, che segnarono la nascita della lotta per la liberazione della comunità LGBTQI. Quel giorno la storia cambiò per sempre.
Da New York a Bergamo, a cinquant’anni esatti da quella data, celebriamo insieme il nostro percorso di libertà.

Nel foyer del cinema vi accoglieranno i banchetti delle associazioni che con noi collaborano e lavorano sul territorio.

I moti di Stonewall

Era la notte fra il 27 e il 28 giugno 1969 quando la polizia di New York irruppe allo Stonewall Inn. Il locale era uno dei bar gay più famosi della città, punto di riferimento per tutta la comunità LGBTQ della Grande Mela. Situato in Cristopher Street, in pieno Greenwich Village.
Le retate da parte della polizia nei locali LGBTQ non erano una novità. Ma quella sera la retata fu più violenta del solito. Otto agenti della polizia, di cui solo uno in uniforme, arrestarono tutti coloro che furono trovati privi di documenti. O vestiti in drag, oltre ad alcuni dipendenti del bar.
Fu la trasn Sylvia Rivera, dopo essere stata manganellata, a lanciare una bottiglia contro uno degli agenti. A quel punto la folla si ribellò, riversandosi per le strade.
Solo nella prima notte la polizia arrestò tredici persone. e i fermi continuarono le notti successive.

La nascita del Pride

Fu questo l’inizio del movimento di protesta LGBTQ che portò, a luglio, alla formazione del Gay Liberation Front. Nei mesi successivi nacquero iniziative simili in tutto il mondo occidentale, dalla Gran Bretagna al Canada, passando per Francia, Belgio e Australia.
L’anno seguente, proprio il Gay Liberation Front organizzò una marcia dal Greenwich Village a Central Park in commemorazione dei Moti di Stonewall. Vi presero parte circa 10mila persone e si trattò del primo Pride della storia.

Adattato da Wired.it

Non perdere la proiezione di Shelter – Addio all’Eden di Enrico Masi